Architettura Attenuata - Ettore Sottsass

Prezzo scontato$18.00
Delivery time

ITALY: 1-3 days / EUROPE: 2-6 days
Free shipping / ITALY over € 59 - EUROPE over € 150

Ettore Sottsass (1917–2007) è stato un architetto e designer, definito il padrino del design italiano. Nato in Austria e residente a Milano, Sottsass ha studiato architettura al Politecnico di Torino. Dopo aver trascorso gran parte della Seconda Guerra Mondiale in un campo di concentramento in Jugoslavia, Sottsass tornò in Italia, dove aprì il suo studio. Nel 1958 fu assunto come consulente di design per l'azienda Olivetti, incarico che mantenne per più di 20 anni. Mentre era lì, ha prodotto molti progetti, tra cui il computer Elea 9003 e la macchina da scrivere portatile Valentine in plastica rossa. Il suo obiettivo era quello di produrre oggetti che andassero oltre i tipici prodotti consumistici.
Quando Sottsass prese le distanze dal funzionalismo puro, iniziò a sperimentare progetti che avevano componenti sociali e storiche. Durante questo periodo Sottsass divenne una figura di spicco nel movimento del design radicale. Nel 1981 Sottsass guidò un gruppo di designer che divenne noto come il gruppo Memphis. Questo gruppo ha sperimentato colori e materiali, creando pezzi multifunzionali e rompendo con le convenzioni. I loro nuovi materiali includevano neon, finiture insolite e laminati plastici fantasia. Dopo Memphis, Sottsass ha continuato a produrre lavori provocatori, sfidando costantemente le pratiche accettate dell'epoca. Fondò inoltre lo studio di architettura Sottsass Associati, con l'obiettivo di produrre progetti su larga scala.

Il lavoro di Sottsass è stato oggetto di mostre retrospettive al Centre Pompidou di Parigi, al Los Angeles County Museum of Art e al Design Museum di Londra, tra gli altri. Tra i suoi numerosi riconoscimenti figurano il titolo di Office of the Ordre des Arts et des Lettres della Repubblica francese nel 1992, una laurea ad honorem presso la Rhode Island School of Design nel 1993, un Honorary Doctor del Royal College of Art di Londra nel 1996, un Premio Oribe in Giappone nel 1997 e Premio Sir Misha Black nel 1999.

16 pagine
19,5 x 25,5 cm
Color offset
Prima edizione 2022
ISBN 978-3-907179-32-1

You may also like